Mercati internazionali – Clienti – Performance commerciale – Vendite - Competitività

Professionista, Socio Qualificato APCO certificato CMC n. 2008/0019, operante nell'ambito delle prerogative di cui alla Legge n. 4/2013

ICMCI


L'icmci, International Council of Management Consulting Institutes, è l’organizzazione internazionale che dal 1987 riunisce le associazioni nazionali  dei consulenti di management. Dall'ottobre 1989, APCO è membro effettivo di ICMCI in quanto associazione dei consulenti di management in Italia. Scopo dell'ICMCI è favorire relazioni e scambi di esperienze tra le associazioni nazionali di consulenti di management al fine di elevare gli standard della professione e diffonderli nel contesto internazionale.

Sulla base di un "Common Body of Knowledge" e di un Codice di Etica, nel 1993 l'ICMCI ha istituito ufficialmente la figura del consulente CMC (Certified Management Consultant). Dal 1999, l'ICMCI ha adottato un modello di competenze di base previste per i soci CMC articolato in quattro macro aree:

  • - competenze nell'esercizio della attività di consulente ( gestione del rapporto consulenziale con il cliente, ....);
  • - competenze di management (capacità di individuare problemi, proporre soluzioni, offrire un supporto alla implementazione delle stesse);
    - competenze tecniche di area (specializzazioni in aree professionali);

- coscienza delle cause esterne di natura sociale, tecnologica, economica e politica che possono produrre effetti sul proprio lavoro, nella loro globalità, utili a rappresentare la capacità del consulente a produrre i risultati desiderati attraverso l'utilizzo delle conoscenze e delle esperienze richieste allo scopo.

Ogni Associazione nazionale accredita la figura del consulente CMC nella Nazione di competenza e si obbliga al riconoscimento reciproco fra le nazioni aderenti. L'obiettivo dell'accreditamento reciproco è un risultato di indubbio valore che viene perseguito attraverso:

  • - la comune consapevolezza del Comune Corpo di Conoscenze che caratterizzano il Consulente di Management;
  • - il monitoraggio e l'armonizzazione delle Procedure di Accreditamento del Management Consultant seguite dalle singole Associazioni Nazionali.


Per il ruolo svolto in ambito sociale ed economico, nel 2001 l'ONU ha conferito all'ICMCI lo speciale status di NGO (Organizzazione Non Governativa). APCO ha 2 delegati presso ICMCI.

Certificazione CMC

L'adozione di un modello di accreditamento  (Certified Management Consultant), da parte di APCO come degli altri Institutes affiliati all’ICMCI che uniscono e rappresentano i Consulenti di Management all’estero costituisce la risposta a un bisogno sentito da consulenti, committenti e istituzioni.
APCO ha recepito lo schema delle competenze e dei requisiti previsti dalla certificazione CMC, armonizzando gli standard internazionali con le specifiche sensibilità culturali e professionali presenti in Italia.
Il Processo di Certificazione Il processo di certificazione CMC è coerente con le Norme UNI pur mantenendo piena autonomia nell'identificazione delle aree di attività in termini di competenze manageriali e specialistiche.
L'intero processo di Certificazione si articola come segue: definizione della tipologia di competenze identificazione del "sistema di competenze" criteri di valutazione delle competenze supportati da un sistema di autodiagnosi dei candidati alla Consulenza di Direzione (vedi norma UNI 11666 - Linee guida per la scelta del consulente di direzione) metodologia di accesso modulistica e documentazione per l'accesso

Definizione delle competenze

C1. Competenze strategiche e di sistema : Insieme di competenze che consentono di stabilire relazioni fra elementi diversi e di anticipare i trend di rilievo e le loro linee evolutive. Queste competenze consentono anche di intercettare tempestivamente i segnali di cambiamento, formulando ipotesi di scenari plausibili, elaborando progetti strategici coerenti con il proprio sistemi di valori, la propria mission e la propria vision
C2. Competenze metodologiche e realizzative: Insieme di competenze che consentono di definire e di raggiungere gli obiettivi appropriati, in relazione alla situazione corrente. Capacità di produrre buoni risultati, trasferendo all’interno del sistema Cliente il know-how appropriato. Comportano la capacità di analizzare la situazione esistente, definendo gli obiettivi raggiungibili nel tempo disponibile, definendo e assegnando ruoli e responsabilità, adottando le appropriate metodologie e tecniche manageriali per la pianificazione e l’organizzazione delle attività, il governo delle persone e di tutte le altre risorse limitate.
C3. Competenze di comportamento organizzativo: Insieme di competenze che consentono di valutare e suggerire i comportamenti più idonei per le persone e per i gruppi che operano all’interno di un sistema, anche in presenza di situazioni complesse o ambigue. Capacità di avviare, sostenere e portare a termine con successo processi di cambiamento.
C4. Competenze relazionali: Insieme di competenze che riguardano le relazioni interpersonali, nelle diverse situazioni, da one-to-one a relazioni all’interno di un gruppo o fra gruppi. Riguardano anche la capacità di gestione delle persone, di motivarle, di risolvere le situazioni di conflitto, di comunicare in modo efficace e di negoziare.
C5. Competenze di gestione del progetto di consulenza: Queste competenze riguardano la capacità di comprendere l’ambiente in cui il Cliente opera, la sua cultura e i valori cui fa riferimento, arrivando così a definire progetti adeguati per portargli un giusto livello di valore. Presuppongono le capacità di stabilire un rapporto razionale fra i dati disponibili, le attività da svolgere e i risultati da produrre, quelle di prevedere la successione delle attività necessarie prima di avviarle a compimento e quelle di farsi carico di produrre risultati validi e sostenibili.
C6. Competenze specialistiche: Insieme di competenze relative all’applicazione di know-how specifici in relazione a determinate discipline più o meno funzionali e/o a specifici settori di industria e/o a determinate categorie di clienti.